Benvenuto su Aldila’ del Suono!

Il sito che stimola la tua creatività musicale attraverso i loop suonati in tempo reale, e non solo..



La loop station è un pedale in grado di mandare in loop tutti i segnali audio che riceve e a cui si può stabilire l’inizio e la fine della registrazione.

Negli ultimi anni l’utilizzo dei loop nella musica è aumentato in modo particolare, sia per i musicisti che osano sperimentare e azzardare interi concerti usando loop in tempo reale, sia per quelli che semplicemente si divertono senza esibirsi davanti a un pubblico. La loop station, se usata dal vivo, non è giocattolo, il rischio di sbaglio è molto alto; usare un pedale loop, sfruttando tutta la sua potenzialità, richiede molto tempo, esercitazione e precisione. Occorre inoltre molta elasticità creativa per ideare un arrangiamento nel miglior modo e a seconda delle caratteristiche del pedale loop che si utilizza.


Alcuni grandi looper man ritengono che l’utilizzo dei loop sia una grande scuola e anche molto impegnativa; si ha la completa gestione e controllo esclusivo di tutto quello che esce dal pedale e se non si ha una buona padronanza dettata da tanta esercitazione, il rischio di sbaglio è decisamente alto.
Con i loop puoi creare brani interi col numero di tracce che ritieni sia più performante, in termini di resa del brano, e arrangiarli da solo!
Suonare utilizzando loop, può offrirti, oltre a stimolare la tua creatività e divertimento, un modo per esercitarti su tecniche che ritieni carenti col tuo strumento, per esempio puoi esercitarti su un rif o un assolo di cui non hai ancora padronanza completa e che puoi provare su una base ritmica che crei tu stesso all’istante con o senza metronomo o guida; puo’ darti poi la possibilità di valutare se alcune sonorità create in pochi secondi da un mix di strumenti, come ad esempio 2 o più chitarre, siano valide e valutabili per un eventuale registrazione più approfondita del brano o idea stessa.
Una delle tante cose che ritengo importanti nell’utilizzo dei loop è essenzialmente in termini di guadagno di tempo nel fare tesoro di idee valide e scartare quelle ritenute meno valide. Personalmente credo che l’utilizzo di loop porti a recuperare più del 50% delle buone idee che un qualsiasi musicista spesso potrebbe perdere. Molti pedali loop funzionano, oltre che come scheda audio, anche come contenitori di idee salvate.

Nonostante si pensi spesso che un brano sia potenzialmente valido quando rende già da solo con una semplice chitarra e una voce, tuttavia coi loop si possono effettivamente creare e stimolare sonorità molto originali se c’è ovviamente lo spirito creativo e la consapevolezza che non esistono esclusivamente tempi in quarti o ritornelli al primo minuto del brano! La musica non dovrebbe avere regole, ma in ogni caso, quando si trova un’idea, si ha sempre tempo poi per decidere di renderlo o non renderlo compatibile con alcuni standard commerciali, e quindi seguendo determinati schemi, in fase di registrazione ufficiale.
Attraverso i loop puoi scoprire quale tipo di sonorità puo’ uscire da un mix di strumenti e nel modo più rapido, è come avere una band che ti sostiene, anzi, in molti casi molto di più dato che puoi registrare in tempo reale tutte le tracce che vuoi, compreso basso, suoni d’ambiente o sintetizzatori, percussioni, senza ovviamente esagerare ed evitando un mix di suoni che rischierebbe di diventare assordante e anti musicale.
Questo sito vuole stimolare la tua inventiva! Iscriviti, segui i video e registra il tuo loop creativo!

Aldila’ del Suono


clicca qui per gli altri video!

Welcome to Aldilà del Suono!

The site that stimulates your musical creativity through the loops played in real time, and not only ..

The loop station is a pedal that can loop all the audio signals it receives and to which the start and end of the recording can be established.

In recent years the use of loops in music has increased in a particular way, both for musicians who dare to experiment and hazard entire concerts using loops in real time, both for those who simply enjoy themselves without performing in front of an audience. The loop station, if used live, is not toy, the risk of a mistake is very high; using a loop pedal, exploiting its full potential, requires a lot of time, exercise and precision. It also requires a lot of creative flexibility to devise an arrangement in the best way and depending on the characteristics of the loop pedal that is used.

Some great looper man believe that the use of loops is a great school and also very demanding; you have the complete management and control of everything that comes out of the pedal and if you do not have a good command dictated by so much exercise, the risk of mistake is very high.
With the loops you can create whole songs with the number of tracks that you think is more performing, in terms of song rendering, and arrange them alone!
Playing with loops, can offer you, in addition to stimulate your creativity and fun, a way to practice techniques that you feel lacking with your instrument, for example you can practice a rif or a solo that you do not yet have complete mastery and you can try on a rhythmic basis that you create yourself instantly with or without metronome or guide; can then give you the opportunity to assess whether some sounds created in a few seconds by a mix of instruments, such as 2 or more guitars, are valid and evaluable for a possible more detailed recording of the song or idea itself.
One of the many things that I consider important in the use of loops is essentially in terms of gaining time in taking advantage of valid ideas and discarding those considered less valid. Personally I think that the use of loops leads to recover more than 50% of the good ideas that any musician could often lose. Many loop pedals work, as well as sound card, also as containers for saved ideas.

Although you often think that a piece is potentially valid when it is already alone with a simple guitar and a voice, however with the loops you can actually create and stimulate very original sounds if there is obviously the creative spirit and the awareness that there are not exclusively times in quarters or refrains at the first minute of the song! The music should not have rules, but in any case, when you find an idea, you always have time to decide to make it or not to make it compatible with some commercial standards, and then following certain patterns during the official registration.
Through the loops you can find out what kind of sound can come out of a mix of instruments and in the quickest way, it’s like having a band that supports you, in fact, in many cases much more since you can record in real time all the tracks you want, including bass, ambient sounds or synthesizers, percussion, without obviously exaggerating and avoiding a mix of sounds that would risk becoming deafening and anti-musical.
This site wants to stimulate your inventiveness! Sign up, follow the videos and record your creative loop!

logo-aldila-41-1024x341

Facebookgoogle_plus

Loop station, stimolo creativo musicale